Dieta senza glutine, per chi è indicato questo regime alimentare?

Il glutine è un complesso proteico che si trova in tanti cereali come grano, orzo e farro, questa molecola fa si che tutti i prodotti che derivano dalla panificazione di queste farine, siano molto elastici e di qualità organolettica superiore.

Ci sono delle persone che devono seguire una dieta priva di glutine e quindi prediligere l’esclusivo utilizzo di farina senza glutine, in questo caso ci riferiamo a soggetti affetti da celiachia, una patologia la cui causa non è ancora ben chiara ma che porta molto problemi e disturbi a chi ne è affetto.

Chi è affetto da celiachia deve necessariamente consumare alimenti senza glutine, per cui preferire prodotti come quelli dell’azienda La Veronese, specializzata proprio nella produzione di alimenti privi di questa molecola, ideali per chi è celiaco o intollerante al glutine.

Chi è celiaco non riesce a digerire completamente il glutine, per cui alcune parti proteiche scatenano una risposta autoimmune che come risultato porta all’atrofizzazione dei villi intestinali, con un conseguente malassorbimento dei nutrienti.

I sintomi tipici di chi ha disturbi gastrointestinali sono dolori all’addome, diarrea, nausea, vomito, mal di testa, ipovitaminosi, perdita di peso o arresto nella crescita, nel caso di bambini.

La dieta senza glutine è utile per chi ha bisogno di curare la celiachia. Oltre alla celiachia ci sono anche persone che hanno un’elevata sensibilità al glutine e non sono celiaci.

La sensibilità al glutine non è celiachia ma una reazione avversa al glutine, anche in questo caso si possono avere sintomi molto simili a quelli provocati dalla patologia.

In questi casi, si consiglia di seguire una dieta priva di glutine ma solo per un periodo ridotto, poiché il glutine non digerito adeguatamente provoca una risposta infiammatoria che può portare alla comparsa di disturbi di vario genere. Seguendo una dieta priva di glutine per brevi periodi, si pensa possa anche alleviare i sintomi di alcune patologie infiammatorie come la fibromialgia, anche se non ci sono degli studi scientifici che confermano questa tesi.

Mangiare senza glutine fa perdere peso?

Molti si chiedono se mangiare senza glutine faccia dimagrire, sono tante le persone che pur non essendo celiache, decidono di privarsi di questa molecola e consumare prodotti senza glutine esclusivi come quelli del marchio La Veronese, convinti che questo l’aiuti a perdere peso.

È da precisare che eliminare il glutine dalla dieta non fa dimagrire, ma a volte funziona, perché cercando di eliminare questa molecola, si tende a non mangiare alimenti molto calorici e ricchi di zuccheri.

Se si eliminano gli alimenti senza mangiare quelli specificatamente pensati per i celiaci, si va ad eliminare una grossa fonte di carboidrati come pasta, pane, pizza e prodotti zuccherati e molto dolci, ma attenzione: questo comportamento avrà un effetto sgonfiante per un periodo molto breve, nel tempo, anche il mangiare grosse quantità di alimenti privi di glutine come i cereali, porterà a un aumento del peso.

Per cui, la dieta priva di glutine non è la risposta a chi vuole dimagrire, per farlo dovrà seguire una dieta equilibrata e avere uno stile di vita sano e molto dinamico.