Estate e caldo, come usare correttamente i climatizzatori

Temperatura ideale aria condizionata

Con il caldo rovente dell’estate, avere la possibilità di accendere i climatizzatori e godere dell’aria fresca è una vera manna, specie se si vive in città e quando si è al lavoro. Per quanto siano utilissimi, c’è ancora molto da discutere circa il corretto utilizzo dei condizionatori: è a causa dell’uso improprio che se ne fa, che sorgono, poi, delle importanti patologie respiratorie.

Temperatura ideale aria condizionata

Qual è la temperatura ideale per l’aria condizionata? La letteratura insegna che l’aria condizionata deve essere impostata non oltre i 3-4 gradi inferiori rispetto alla temperatura esterna: dunque, se fuori ci sono 33 gradi, all’interno non dovranno esserci più di 29-30 gradi. Ciò è fondamentale per evitare sbalzi termici e per non incorrere in raffreddamenti vari.

Certo, c’è poi da tenere in considerazione l’aspetto legato alla condizioni della stanza nella quale si accende l’aria condizionata, se questa è esposta al sole o si trova in condizioni termiche scarse, così come la presenza di più persone nel medesimo ambiente. In tali situazioni, va usato comunque il buon senso, evitando di impostare temperature polari.

Come impostare il condizionatore a deumidificatore

Con il deumidificatore l’ambiente tende a restare fresco in quanto va ad agire sul tasso di umidità presente nell’ambiente. Tale impostazione, presente ormai su ogni tipo di climatizzatore, è generalmente indicata con l’icona di gocce d’acqua, ma per impostarla al meglio è bene far riferimento al manuale di istruzioni del proprio apparecchio.

Impostare il condizionatore a deumidificatore è molto pratico specie in camera da letto, di notte.

Si ringrazia per la consulenza lo staff del centro assistenza caldaie a Roma, Domus Caldaie Ferroli.