Sentient Horizons 2024: torna il ciclo di incontri • The school of design

Prende il via SENTIENT HORIZONS 2024, la nuova edizione del ciclo di incontri organizzato da Istituto Marangoni Milano • The School of Design con il patrocinio di ASI – Agenzia Spaziale Italiana e dell’Istituto Italiano di Tecnologia.
Punto di riferimento nella formazione dei giovani talenti attraverso l’innovazione e la visione creativa contemporanea, la School of Design torna a interrogarsi sul rapporto tra il design e i nuovi scenari tecnologici, con una serie appuntamenti che esplorano connessioni con la robotica e l’intelligenza artificiale fino agli universi virtuali, argomenti centrali nel programma didattico di quest’anno, intitolato Human-Machine Adaptation.

Gli eventi, moderati dalle due giornaliste del mondo design Valentina Croci e Laura Traldi, vedranno confrontarsi su questi temi diversi protagonisti di calibro internazionale, che metteranno in dialogo i vari aspetti dell’industria creativa e della cultura del progetto con i nuovi scenari della robotica nella realtà quotidiana, dell’esplorazione spaziale e degli universi virtuali.

Sarà ADI Design Museum, fondato nel 1956 con l’obiettivo di promuovere il design industriale a livello nazionale e internazionale e di promuovere l’innovazione in vari campi, dal design del prodotto al design della comunicazione, a fare da cornice ai due incontri SENTIENT HORIZONS 2024 in calendario:

VISUAL TRANSCENDENCE (6 Giugno 2024, ore 18), in cui la giornalista Laura Traldi modererà il confronto tra Federica Cascia, Head of Brand Strategy Horizon Worlds & Avatars della divisione Reality Labs di Meta, Mauro Martino, scienziato e artista esperto di intelligenza artificiale e di data visualization, Monica Bello, curatrice e responsabile delle arti presso il CERN di Ginevra e Domitilla Dardi, storica e curatrice di design e membro del comitato scientifico di INTERNI Magazine.

L’incontro si propone di riesaminare i significati stessi di concetti fondamentali come immagine, conoscenza e verità, messi oggi in discussione dall’inarrestabile avanzamento tecnologico a cui stiamo assistendo, e di indagare come la diffusione di narrazioni fatte di immagini, video e presentazioni multimediali, che diventano il mezzo attraverso cui si esprimono le nuove e complesse sfumature del nostro mondo in continua evoluzione, rendano sempre più effimero il confine tra tangibile e digitale.

L’indagine che Istituto Marangoni propone e sollecita sul futuro del design e sul ruolo dei designer del futuro ha come obiettivo quello di “riportare il design al suo ruolo originario, che consiste nel dare un senso al cambiamento del proprio tempo, favorendo lo sviluppo di una relazione più “empatica” tra l’uomo e le tecnologie emergenti.” – come spiega Sergio Nava, Director of Education della School of Design di Istituto Marangoni Milano

Questi temi rientrano in un più ampio programma di ricerca culturale che la Scuola di Design di Istituto Marangoni Milano ha già intrapreso da qualche anno e che prosegue anche nell’anno accademico 2023/24, in particolare con il nuovo Master in Product Design for Human-Robot Interaction.

About Nicoletta Murialdo Press Office

View all posts by Nicoletta Murialdo Press Office →