Lo scrittore Pierpaolo Fiore, e il podio del concorso letterario Argentario 2023

Porto Ercole (Argentario) – Nel racconto “Il sogno di Carmine” di Pierpaolo FIORE – presentato nel concorso letterario Argentario 2023 Premio Caravaggio – emerge con vibrante intensità il sentimento e l’emozione di una splendida storia di amicizia, ambientata nella suggestiva cornice della Calabria sul finire della seconda guerra mondiale.

Al centro di tutto si trova un Sogno, il desiderio ardente di volare a bordo di aerei militari da parte di un giovane pastore di undici anni, Carmine. Tuttavia, un incontro imprevisto con il destino lo condurrà a vivere un’esperienza drammatica; sarà grazie al suo coraggio, e all’aiuto prezioso della propria famiglia, che riuscirà a salvare la vita a un aviatore statunitense, Joseph, il cui aereo è stato abbattuto. Nascondendo il militare e sottraendolo ai rastrellamenti dei soldati tedeschi, il giovane protagonista dimostrerà una straordinaria forza interiore.

La guerra, con le sue devastanti conseguenze, atrocità e morte, trasformerà e sposterà radicalmente la prospettiva e i desideri di Carmine; sebbene continuerà a sognare di volare, il suo futuro sarà molto diverso da quanto aveva inizialmente immaginato. L’Autore, con una scrittura precisa, agile e nitida, dipinge un quadro letterario che prende forma attraverso rapide pennellate di eventi, situazioni e particolari.

La sua capacità narrativa offre al lettore un ritmo incalzante, che lo tiene avvinto alle pagine dalla prima all’ultima. La trama è avvincente e realistica sin dall’inizio. Un emozionante viaggio sino alla commovente e toccante conclusione.

Con questa testuale motivazione, la giuria del premio, ha assegnato allo scrittore cosentino, un meritato terzo posto sul podio della Narrativa breve edita, in occasione della cerimonia di premiazione, che si è svolta nella prima metà del mese di ottobre nella pittoresca località di Porto Ercole, cuore pulsante della Costa d’Argento in Toscana.

Pierpaolo Fiore, che è laureato in Economia Aziendale, attualmente lavora nel settore amministrativo ed è un grande appassionato di lettura. Ha partecipato, con vittorie e altri riconoscimenti, a concorsi letterari con una serie di racconti inseriti nelle relative antologie e fa parte della giuria di un concorso letterario nazionale.

Il racconto “Il sogno di Carmine” è pubblicato in “Racconti tra le nuvole” da LoGisma Edizioni.

Nella stessa sezione, il primo e secondo posto, rispettivamente è stato assegnato alle opere “Oreste” di Roberto Fiorentini di Cremona edito da Montedit Edizioni e “Frammenti di noi” di Morena Festi di Decima Bologna pubblicato da Giovane Holden Editrice.

Il podio, come vincitori indiscussi, nelle rispettive sezioni è andato inoltre ai seguenti autori: Giorgio Galli – Roma “Della morte e dell’amore” (Narrativa Inedita Breve), Gianni Virgadaula – Milano “Storie dell’impossibile, 6 racconti del fantastico e dell’orrore” M.Vetri Ed. (Narrativa Edita Raccolta Racconti), Pierluigi Vito – Viterbo “I prigionieri” Augh! Ed.(Narrativa Edita), Massimo Calvi – Milano “L’uomo che guardava la montagna” San Paolo Ed.(Narrativa edita d’emozione), Maurizio Bacconi – Grosseto “L’ultima notte di Tiburzi” OAK Ed. ( Poesia Edita), Andrea Marchetti – Roma “Caravaggio” (Poesia Inedita), Franco Busato – Milano “L’ottava maledizione di Otzi” Mursia Ed.(Narrativa Edita Giallo/Thriller/Noir), Alessandro Porri – Roma “Rosso di sangue e di vino” Pan di Lettere Ed.(Narrativa storica), Mehdi Ben Temime e Stefano Rossi – Firenze “Miseria Ladra – Una disavventura di santi e pollastri” Amazon Ed. (Narrativa Edita Fantasy/Fantascienza/Horror).

La giuria inoltre ha assegnato due importanti riconoscimenti speciali: il Premio Caravaggio 2023 che è andato allo scrittore Daniele Cellamare di Foggia, con l’opera “Il drago di sua maestà” (Les Flaneurs Edizioni) mentre all’autrice Maria Primerano di Catanzaro con l’opera “Niccolò Paganini, il demonio in frac” (Helicon Edizioni) il Premio alla Carriera Letteraria 2023.

L’edizione 2023 del Concorso Letterario Argentario Premio Caravaggio – ha sottolineato la dr.ssa Laura Pieroni” presidente e organizzatrice della manifestazione – conferma ancora una volta la sua importanza nel panorama culturale italiano, promuovendo e valorizzando la letteratura in un contesto di indiscutibile valore storico e paesaggistico come quello dell’Argentario.

Il concorso organizzato dall’Associazione Culturale Metamorphosis e patrocinato dal Comune di Monte Argentario ha premiato gli autori nelle diverse sezioni di narrativa e poesia, abbracciando opere di narrativa lunga e breve, sia edite che inedite, romanzi, racconti e raccolte di racconti, oltre alla sezione dedicata alla poesia singola.