Rinnovabili per rilanciare il Sud

L’AD di Iren Gianni Vittorio Armani a Napoli per la prima edizione di Feuromed: “Mediterraneo riacquisisce centralità. Burocrazia? Va rivista”.

Gianni Vittorio Armani al Festival Euromediterraneo dell’Economia

Si è tenuta il 17 e il 18 marzo a Napoli la prima edizione di Feuromed, il Festival Euromediterraneo dell’Economia promosso dal “Quotidiano del Sud”. La kermesse ha riunito rappresentanti istituzionali, aziende e protagonisti del mondo dell’energia: l’obiettivo, discutere del ruolo del Mezzogiorno come futuro hub dell’Europa.

Tra i relatori dell’evento anche Gianni Vittorio Armani, Amministratore Delegato di Iren. Intercettato dai microfoni de “Il Giornale d’Italia”, il manager alla guida della multiutility ha dichiarato che la crisi energetica e l’accelerazione verso la transizione rappresentano per le regioni del Sud un’enorme opportunità di rilancio. Il fattore chiave: la produzione di energia rinnovabile.

La fonte rinnovabile è più competitiva di qualsiasi altra fonte – ha spiegato Gianni Vittorio Armanie il fatto che ci sia necessità di veicolare flussi energetici sul Mediterraneo, che in questo modo riacquisisce centralità rispetto al Nord Europa, è una grande opportunità, anche per le attività agroalimentari e legate alla rigassificazione”.

Iren pronta a lavorare con le istituzioni per superare la burocrazia

Se è vero che le rinnovabili, così come i fondi del PNRR, rappresentano un’occasione irripetibile per colmare il gap del Sud, rivedere la burocrazia diventa allora una priorità assoluta, sottolinea Gianni Vittorio Armani: “Pensare che le rinnovabili, che sono impianti del tutto rimovibili, lascino scorie e inquinino il territorio è una logica falsa. Il rinnovabile è un’opportunità, quindi la burocrazia va rivista”.

Così come si rende necessario ricostruire organizzazioni che guidino lo sviluppo del Mezzogiorno, aggiunge l’AD, senza le quali si rischia di ripetere gli errori commessi già in passato: “Se non ci sono organizzazioni che li spendono, questi soldi tornano da dove sono venuti – è il monito di Gianni Vittorio ArmaniIren si pone di fare questo, cioè lavorare con le istituzioni per superare la burocrazia mettendo a terra investimenti e progetti”.