76° Congresso ATI 15 – 17 settembre 2021 “Transizione Ecologica e Digitale: il ruolo dell’energia”

Dal 15 al 17 settembre 2021 è in programma, interamente online, il 76° Congresso Nazionale ATI – Associazione Termotecnica Italiana.

L’edizione 2021 in streaming consentirà, attraverso la piattaforma dedicata e utilizzata per le sessioni, l’interazione diretta per domande e approfondimenti, senza limitare le opportunità per i partecipanti.

Il Congresso ATI – Associazione Termotecnica Italiana, da oltre settant’anni si pone come momento di confronto tra esperti del mondo accademico e industriale, rappresentanti delle istituzioni, progettisti e ricercatori ed è il punto di incontro dei docenti e dei ricercatori afferenti ai settori scientifico-disciplinari ING-IND/08 e ING-IND/09 di “Macchine e Sistemi Energetici”, nonché ING-IND/10 e ING-IND/11 di “Fisica Tecnica” e di tutti i rappresentanti delle realtà industriali e produttive che operano nel settore dell’energia e delle macchine destinate alla sua conversione.

 

“Transizione Ecologia e Digitale: il ruolo dell’energia” è il è il tema generale scelto quest’anno dalla Presidenza ATI attorno al quale si svilupperanno le sessioni congressuali.

“La 76° edizione del Congresso ATI verrà svolta con una modalità innovativa di partecipazione delle sezioni ATI e si apre alla nuova era digitale. Saranno tutte le sedi a fornire il proprio contributo ai lavori preparatori del Congresso. Questo è in linea non solo con le trasformazioni in atto che la pandemia ha accelerato, ma anche con le profonde trasformazioni che l’Italia ha messo in campo sul piano ecologico ed energetico, temi che hanno un ruolo strategico nel PNRR. Il titolo del Congresso è Transizione Ecologica e Digitale proprio perché stiamo vivendo una delle epoche di cambiamento più intense ed ATI vuole essere presente nell’accompagnare, guidare e supportare le importanti scelte che dovranno essere prese per raggiungere il traguardo di una società sostenibile” ha dichiarato il Presidente ATI Nazionale Livio De Santoli.

La prima giornata si aprirà il 15 settembre con la sessione inaugurale che vedrà la partecipazione del mondo industriale, della ricerca e dei maggiori player dell’energia italiani.

Come da tradizione, nel corso della giornata inaugurale saranno consegnati quattro Premi, in memoria dei Professori Alfano e Caputo – due per la sezione Fisica Tecnica e due per la sezione Macchine a fluido e Sistemi per l’Energia e l’Ambiente, assegnati al miglior paper e alla migliore tesi di dottorato presentati al Convegno, con il coinvolgimento delle Associazioni AFT – Associazione della Fisica Tecnica Italiana, e AIMSEA – Associazione Italiana delle Macchine a Fluido e dei Sistemi per l’Energia e l’Ambiente.

Il 16 settembre si svolgeranno le sessioni dei lavori di Fisica Tecnica, mentre il 17 settembre sono previste le sessioni dei lavori di Macchine a fluido e dei Sistemi per l’Energia e l’Ambiente.

Nei due giorni sarà possibile toccare con mano quanti sforzi il mondo della ricerca e dell’università stiano compiendo, dal mattino si susseguiranno le diverse sessioni dei lavori con la presentazione di tutti i lavori proposti suddivisi per argomento.

L’Associazione Termotecnica Italiana, attiva dal 1918 con compiti preminentemente di regolamentazione e codifica tecnica, opera nel campo della conversione dell’energia e dei sistemi ad essa preposti, ne promuove la ricerca, l’innovazione ed il trasferimento delle conoscenze tra le Università, i centri di ricerca ed il mondo produttivo.

L’ATI collabora e interagisce con altri organismi quali AICARR (Associazione Italiana Condizionamento Aria Riscaldamento e Refrigerazione), ANTA (Associazione Nazionale Termotecnici ed Aerotecnici) e CTI (Comitato Termotecnico Italiano), di cui è socio fondatore, nonché con AIGE (Associazione Italiana Gestione Energia) e UIT (Unione Italiana Termofluidodinamica), organismi tutti mirati ad accrescere l’interesse della società civile verso l’energia ed i relativi sistemi destinati alla sua conversione.

“La Termotecnica” è la rivista organo dell’ATI e riferimento per il mercato dal 1947, su cui vengono presentate alcune fra le migliori ricerche del settore in campo nazionale ed internazionale e descritti i più recenti prodotti dell’innovazione tecnologica in campo energetico.

Da qualche anno si è aggiunta anche la pubblicazione, in lingua inglese, dei lavori presentati al Congresso ATI su riviste scientifiche indicizzate da Scopus quali ad esempio E3S (Web of Conferences) per permettere una diffusione internazionale dei contributi di più alta qualità.

Le giornate di settembre si preannunciano quindi come un’occasione unica di incontro, confronto e discussione anche in questa nuova modalità telematica: i contributi scientifici presentati a questo Congresso ATI costituiranno una significativa fotografia dello stato della ricerca in Italia su tutti i temi di carattere energetico.

Il 76° Congresso Nazionale ATI è in programma, interamente online, dal 15 al 17 settembre, per maggiori informazioni: www.atinazionale.it/congresso-2021