10 regole per la realizzazione di un sito e l’ottimizzazione Seo

Cosa vuol dire ottimizzare un sito, cosa è la SEO.

Quali sono le 10 regole fondamentali per l’ottimizzazione di un sito web?

Lo scopo, da anni, è sempre quello : esser indicizzati il più in alto possibile dai motori di ricerca.
Per esser trovati dai clienti, e ancora di più da nuovi potenziali clienti interessati ai nostri prodotti e servizi.

Ecco cosa serve quando si procede alla realizzazione di un sito web.

La definizione di SEO : L’insieme di strategie che permettono l’aumento della visibilità di un sito, migliorandone la posizione nei risultati dei motori di ricerca.

L’acronimo che sta per Search Engine Optimization, tradotto : “ottimizzazione per i motori di ricerca”.

Se abbiamo capito cosa è la SEO, ora passiamo a 10 utili consigli nel momento in cui si procede alla Realizzazione di un sito.

Partiamo dalla tipologia di sito :
>Ecommerce
>Sito Vetrina
>Web Blog

Di qualunque delle 3 tipologie si parli, fondamentali risulteranno i contenuti, soprattutto testuali.

1 – Dare la massima importanza ai contenuti

E’ davvero importante che i contenuti siano originali. Meglio ancora se ricchi delle parole (“keywords”) con cui vogliamo farci trovare.

Assolutamente da evitare il copia e incolla, fossanche anche parziale, di altri siti.

Google, che rimane il primo motore di ricerca per importanza (e in Italia in larghissima maggioranza il più usato) non valorizza testi vecchi e non originali.

2- Le keywords, gli ambiti risultati.

I cosidetti “risultati organici”, nell’ambito delle visite ricevute, sono l’aspirazione di ogni autore e webmaster.

Riuscire a ottenenere visite dai motori di ricerca (=visite organiche) è il risultato sperato per esser in cima ai risultati di un determinato argomento, prodotto, servizio.

Nei successivi punti di attenzione, dappertutto troverete la/le keywords come mantra.

Dare la priorità all’impostazione della/delle keywords (solitamente non più di 3, meglio se ci si concentra su di una) è il lavoro quotidiano che va fatto per ogni sito web.

3 – Linkare, sia internamente che verso l’esterno.

I link sono un po’ come le briciole di pane delle favole. Possiamo anche definirli “percorsi”.

Non solo tecnicamente, ma anche concettualmente.

Un sito che abbia molti link che riportano a se, sparsi nel web, giova di una sorta di incrocio molto trafficato.

E se il sito da cui proviene il link è importante e/o autorevole, sarà ancor più agevole ottenerne beneficio.

Ecco : fare SEO significa (anche) fare in modo di avere un buon numero di link da altri siti. Meglio (ovvio) se pertinenti agli argomenti trattati.

4 – I titoli nel testo, spesso trascurati.

Questo è decisamente un elemento più “fine”. Quando si scrive un testo, i tag h4,h5 e h6 non sono ritenuti rilevanti in ambito SEO.

Diversamente i titoli h1/h2/h3 sono fondamentali per l’ottimizzazione del sito. E devono contenere le “parole chiave” scelte dall’autore per farsi trovare nelle ricerche degli utenti.

Esagerare con questi titoli, però, non è consigliabile.

Ad esempio è meglio :
-un solo h1 per pagina
-due o massimo tre h2

5 – L’importanza delle Immagini

In un web che, sempre più negli ultimi anni con l’avvento dei Social, si fonda sulla società dell’immagine, le immagini rapprsentano in modo lampante ed efficace l’argomento trattato.

Ecco perchè anch’esse hanno un ruolo primario nell’indicizzazione. Non dimentichiamo affatto Google Immagini : anche questo strumento del motore di ricerca è una fonte di click.

Pertanto mai lasciare “scoperti” i cosiddetti attributi “alt” e “titolo”. Meglio poi rinominare tali immagini (che inseriremo nel sito) con le “parole chiave” scelte.

6 – Tag Title, questi sconosciuti.

Altro fattore rilevante è prestare sempre attenzione al Titolo.

Il titolo di una pagina, a capo di un testo, deve essere compreso in un numero di caratteri fra i 10 e i 50.

E qui :
-includere le parole chiave
-riassumere con efficacia il testo che seguirà

Purtroppo, nell’era degli slogan, i titoli slogan se ben congeniati, risultano più efficaci.

7 – Il testo : il re.

Arriviamo ora al clou : aldilà di titoli, immagini efficaci, dettagli di programmazione, alla fine il testo di ciò che trattiamo, i “contenuti”, sono il cardine.

Un testo inclusivo delle “parole chiave”, meglio se già all’inizio della pagina, è fondamentale per l’indicizzazione.
Ma attenti a non esagerare : è buona norma non superare il 10 / 15% del testo complessivo.

Poi non va dimenticata la formattazione : usiamo il grassetto dove necessario, come sottolineatura delle parole che più ci interessano.

8 – Meta Description : Wath ?

Veniamo ad una nota dolente: il meta tag description. In troppi lo dimenticano, invece è importante e significativo.

Deve servire ai motori di ricerca per riassumere in due righe l’argomento trattato, il testo, e deve contenere la parola chiave principale, sia che si tratti di una parola singola o di un insieme fino a 3 o 4 parole, messe insieme con un senso compiuto.

9 – Responsive : ovvero la frontiera del mobile.

C’è stato un momento, nel 2018/2019, in cui sembrava che tutta l’attenzione sei webmaster dovesse volgere improvvisamente, a senso unico, verso il mobile. Gli smartphone, in particolare, si avviavano ad essere il punto di maggior fruizione di internet.

A distanza di tempo non è del tutto vero, ma l’aspetto del “responsive design” è fondamentale.

Realizzare un sito web che si adatti a tutti i device mobili, premiando l’usabilità del sito, è premiante anche per i motori di ricerca.

Dimensione del testo, colori utilizzati, leggibilità e semplicità di fruizione. Tutti aspetti di fondamentale importanza, molto apprezzati dagli utenti.

10 – La velocità di un sito, fa tanto.

Vorremmo dire che l’aspetto meno importante fra i precedenti 9, eppure la valocità di caricamente di una pagina web è un aspetto da non trascurare assolutamente.

E’ importante la scelta adeguata dell’hosting di qualità per ospitare le pagine del sito.
E’ importante ottimizzare immagini e video, facendo in modo che il loro peso rallentino l’apertura delle pagine.

Gli utenti non hanno più tutto questo tempo e questa pazienza, specie da mobile.
Se aspetterà troppi secondi per il caricamento, quasi sicuramente abbandonerà il sito.

Insomma : sono diversi gli aspetti da tenere in considerazione.

Davvero molteplici i risvolti necessari alla realizzazione di un sito web, e utili all’implementazione adeguata dei suoi contenuti per raggiungere un barlume di successo.

E’ un lavoro vero e proprio.
Chi non lo fa di mestiere, fatica a capire il tempo e la professionalità necessari.

Chi lo fa bene, solitamente, viene premiato da ritorni adeguati.
E solo il tempo rivelerà un lavoro fatto bene.

Se hai un piccola impresa e desideri un lavoro ben fatto nel realizzare un sito decisamente a basso costo :

Sitowebgratuito.it

Con Sitowebgratuito paghi solo l’hosting annuale!

A tutto il resto pensiamo noi.

Chiedici info e assistenza.

______________________________________________________________