Stefania Marchisone presenta la raccolta poetica “Libera di sognare”

Stefania Marchisone – “Libera di sognare”

Stefania Marchisone presenta una raccolta di poesie in cui rievoca il suo percorso di crescita interiore, che l’ha portata ad abbracciare il cambiamento e a scoprire chi era davvero, conquistando in questo modo la libertà di essere sé stessa. L’autrice si augura che le sue parole giungano a più cuori possibili, e portino fiducia e speranza: la felicità esiste davvero, se si segue la propria vocazione. L’opera è disponibile nella doppia versione italiano/inglese con una traduzione di Cecilia Facchi, e vanta una prefazione del poeta, traduttore e accademico emerito Hafez Haidar, due volte candidato al premio Nobel.

 

Casa editrice: Aletti Editore

Collana: Altre Frontiere – Britannia

Genere: Raccolta poetica

Pagine: 112

Prezzo: 12,00 €

 

«Sarei felice se qualcuno leggendo le mie poesie si sentisse meno solo, compreso e accettato ed iniziasse un cammino verso la propria rinascita interiore, finalmente libero di sognare»

 

“Libera di sognare” (“Free to dream”) di Stefania Marchisone è una raccolta poetica in cui si offrono importanti spunti di riflessione; l’autrice invita i lettori a rivedere la propria vita, e a operare quei cambiamenti che possano renderli davvero felici e liberi. L’opera è anche un diario in versi in cui si racconta del percorso di rinascita affrontato dall’autrice, la quale ha trovato il coraggio di ascoltarsi e di scegliere la strada meno battuta – «Imboccai il percorso più ardimentoso l’unico possibile» – gettando le maschere che si era imposta di indossare per omologarsi alle aspettative della società, e rivelando così il suo vero volto. Il volto di una persona libera e soprattutto fedele al proprio sentire; una donna finalmente sincera, in primis con sé stessa – «Posso dire chi sono solo se realmente sono».

Nelle liriche sono affrontate diverse tematiche, che ritornano ciclicamente nel corso della raccolta: l’autodeterminazione – «Mi salvai remando verso il mio sentire con una forza che non credevo di possedere ed iniziai a perseguire il cambiamento poiché linfa che smuove le montagne», il risveglio interiore – «Quando capii il mio desiderio più profondo nulla fu più come prima tutto cambiò intorno a me e questo sordo mondo sentì la mia voce», la libertà, parola chiave del testo – «Prima di ogni cosa di ogni battaglia di ogni verità di ogni parola me stessa libera solo così ogni scelta anche se sbagliata apre una strada la mia strada» e l’allontanamento da ogni tipo di omologazione – «Quanta frustrazione, quanta energia perdiamo per sembrare ciò che non siamo, per piacere agli altri ho nascosto il mio lato interiore ho allontanato la mia spontaneità ho perso la mia curiosità e ciò che mi contraddistingue, ma ora sono qua consapevole e libera di esprimermi».

Stefania Marchisone si mette a nudo spogliandosi del superfluo, e consegna alle sue delicate poesie il compito di amplificare la musica della sua anima palpitante di vita, e di narrare dell’emozione di scoprirsi finalmente diversa e più autentica: una donna nuova e consapevole, in grado di cambiare il proprio destino e di determinare la rotta della propria esistenza.

 

SINOSSI DELL’OPERA. Questo libro si pone l’obiettivo di rivendicare il diritto alla fragilità, al fallimento, di rivendicare la fatica di vivere e di poterlo comunicare, di diventare sé stessi malgrado le aspettative degli altri. Chi riesce ad essere sé stesso ha guadagnato la sua libertà poiché solo quando ci accettiamo per quello che siamo possiamo cambiare veramente e dirigerci ovunque vogliamo. È fondamentale che ognuno di noi capisca qual è il suo desiderio più profondo e si attivi per realizzarlo. L’esistenza è nostra e vivere vuol dire anche sbagliare ma l’importante è individuare una propria essenza autentica e distintiva e camminare con il proprio passo. Questo libro ci mostra come tutto questo sia possibile e che oltre la paura c’è sempre una nuova versione di noi più incline alla nostra vera natura.

 

BIOGRAFIA DELL’AUTRICE. Stefania Marchisone (Savigliano, 1984) è laureata in Scienze politiche e sociali ed è counselor e coach strategico Nardone’s model in formazione, esperta in comunicazione e problem solving, istruttrice certificata di mindfulness, psicologia positiva applicata e gestione emotiva. Il suo scopo nella vita è aiutare le persone con percorsi di consapevolezza e crescita personale al fine di ridonare impulso ai talenti bloccati, cambiare il modo di comunicare e sentire gli eventi. Accompagna la persona a governare e comprendere le emozioni più profonde, a superare gli ostacoli che impediscono una piena realizzazione attivando le risorse e le potenzialità creative che ognuno ha già dentro di sé. Pubblica nel marzo del 2024 la silloge “Libera di sognare” (“Free to dream”) per Aletti Editore.

 

Contatti

https://www.instagram.com/stefania.marchisone?utm_source=qr&igsh=cHVidnkyZDk1amE5

https://www.facebook.com/profile.php?id=100095329162449&sfnsn=scwspmo

www.alettieditore.it

 

 

Ufficio Stampa Diffondi Libro

https://www.diffondilibro.it/

Mail: info@diffondilibro.it

About DiffondiLibro

Agenzia di comunicazione per scrittori e case editrici NO EAP https://www.diffondilibro.it/ info@diffondilibro.it

View all posts by DiffondiLibro →