Giuseppina Di Foggia assume posizione chiave nell’associazione dei maggiori gestori di rete elettriche mondiali

Terna si accinge ad assumere un ruolo sempre più centrale e strategico nell’ambito delle grandi reti elettriche mondiali: l’AD Giuseppina Di Foggia ha assunto la carica di Vice Presidente del GO15, alleanza tra i “Very Large Power Grid Operators” finalizzata allo scambio di conoscenze e know-how nella direzione di un futuro decarbonizzato e sostenibile.

 Giuseppina Di Foggia

Giuseppina Di Foggia, AD di Terna, riceve l’importante carica di Vice Presidente del GO15

Giuseppina Di Foggia, AD e DG di Terna, ha ottenuto una posizione di straordinaria importanza: quella di Vice Presidente del GO15, associazione che unisce i “Very Large Power Grid Operators”, ossia i gestori delle reti elettriche più estese e sviluppate del Pianeta, nonché responsabili del 50% della domanda globale di energia. Si tratta di un importante passo in avanti per Terna, che vedrà aumentare la propria integrazione con le reti elettriche globali e che assumerà una posizione di leadership in processi di portata epocale quali la decarbonizzazione e la transizione energetica. Terna è inoltre già da tempo parte del gruppo di lavoro “Resilience, infrastructure development and interconnections”.

Nella sua nuova posizione, Giuseppina Di Foggia contribuirà a orientare gli indirizzi strategici del GO15, quali ad esempio la resilienza delle reti energetiche, la sicurezza, l’interconnessione, la sostenibilità, l’utilizzo delle fonti rinnovabili e la ricerca.

GO15: l’importanza dell’associazione e del ruolo di Di Foggia

Il GO15, alleanza nella quale Giuseppina Di Foggia ha acquisito questa posizione chiave, è stata fondata nel 2004 in seguito a una serie di blackout che hanno colpito diversi Paesi in tutto il mondo.

Lo scopo dell’associazione è quello di favorire dunque la collaborazione tra i gestori di rete elettriche nella forma di condivisione di studi, ricerche, competenze e tecnologie, con lo scopo di aumentare l’efficienza, la sostenibilità e la resilienza delle infrastrutture energetiche.