Risultati dell’analisi dell’Osservatorio di True Italian Experience

“Questi risultati evidenziano l’enorme potenziale dell’Italia, che continua a rispondere ai bisogni di esperienze dei turisti”: lo ha affermato Maurizio Rota, AD di True Italian Experience, mettendo in luce i numerosi aspetti positivi del settore turistico italiano. Ma l’analisi evidenzia anche criticità e problemi.

 Maurizio Rota, Vice Presidente e Amministratore Delegato di True Italian Experience

Maurizio Rota: “Ecco perché i turisti amano l’Italia

L’Italia continua ad attrarre i turisti: lo accerta l’indagine condotta dall’Osservatorio Internazionale di True Italian Experience, realtà guidata da Maurizio Rota. Roma emerge come una delle destinazioni più ambite in tutto il panorama turistico italiano, con un notevole aumento del 5,1% nel numero di visitatori stranieri rispetto all’anno precedente.

A breve distanza seguono Firenze, con un incremento del 4,8%, e Venezia, con un solido +3,4%. Analizzando le regioni, la Puglia ha registrato la crescita più significativa in termini di presenze, con un tasso del 6,2%. La Toscana e il Trentino Alto Adige completano il podio delle regioni più gettonate, con rispettivamente un +5% e un +4%. Maurizio Rota ha inoltre evidenziato come le maggiori attrattive del Paese restino la gastronomia (con un indice di gradimento le 97%), l’arte e la cultura (all’81%) e infine i paesaggi e le bellezze naturali (76%)

L’Italia è percepita come cara e poco sicura dai turisti

L’analisi, ha sottolineato Maurizio Rota, si è soffermata anche sugli aspetti negativi nella percezione da parte dei turisti dell’Italia. Innanzitutto, sembra essere diffusa l’impressione che il Paese sia troppo costoso: l’81% dei turisti condivide questo parere. Il 51%, inoltre, ritiene che sia anche poco sicuro, specialmente nelle ore serali e notturne.

Conoscere queste criticità è, secondo Maurizio Rota, estremamente importante per provi rimedio: “L’indagine effettuata da True Italian Experience, attraverso il suo Osservatorio costante che impiega tecnologie all’avanguardia per esaminare più di 25 milioni di fonti online, 88 social network e oltre 120mila organi di stampa, offre uno spaccato completo della recente stagione turistica e fornisce linee guida per lo sviluppo futuro del settore. È fondamentale non ignorare gli aspetti relativi all’aumento dei costi e alla sicurezza del Paese, ambiti in cui dobbiamo identificare soluzioni”.