Strip out: di cosa si tratta e quando è necessario?

Con l’espressione strip out si intendono tutte le attività necessarie per il restauro di edifici civili e industriali, in particolare la rimozione di tutte le componenti che non hanno a che fare con la struttura edilizia, che devono essere gestite in modo differenziato, come per esempio gli impianti idraulici, termici, elettrici, di condizionamento, arredi, infissi, pavimenti, controsoffittature…

Si tratta di un lavoro di preparazione alle successive opere di ristrutturazione che permette di ottenere un involucro pronto per essere demolito o riqualificato e di ottimizzare la gestione dei materiali di scarto, dividendoli già in cantiere e indirizzandoli verso specifici luoghi di recupero. In questo modo i rifiuti pericolosi non andranno a mescolarsi a quelli riciclabili, ottenendo così un maggiore valore.

Strip out: come avviene?

Questi sono gli step fondamentali quando si effettua una demolizione strip out:

  • Progettazione: si tratta del momento in cui vengono effettuati rilievi e indagini sui materiali presenti nell’edificio, per identificare la presenza di sostanze potenzialmente pericolose che hanno bisogno di un processo di smaltimento ben preciso;
  • Bonifica, nel caso in cui fossero presenti materiali contenenti amianto o fibre minerali;
  • Smontaggio e demolizione di componenti come gli impianti, arredi, tavolati interni, controsoffitti…
  • Gestione dei materiali di rifiuto, a cui viene attribuito un codice CER trasportati negli appositi siti per lo smaltimento.

Quando si ha la necessità di effettuare delle opere di strip out è indispensabile rivolgersi a qualcuno di veramente esperto e qualificato, per garantirsi un lavoro effettuato ad opera d’arte, soprattutto se la demolizione selettiva è da effettuarsi in contesti urbani difficili, come ad esempio centri storici o zone ad alta intensità edilizia.

Esse A3, azienda con sede in provincia di Milano, che si è occupata dello strip out in luoghi di rilievo come la Torre Velasca e il parco Trotter di Milano, il Palazzo residenziale in Via Roma 305 a Torino e l’ex Palazzo delle Poste in Via Raggi a Genova.

Esse A3 inoltre ha la facoltà di effettuare lo strip out con certificazione LEED, ovvero secondo precisi protocolli di gestione dei rifiuti che saranno quanto più possibile avviati al recupero, con notevole riduzione dell’impatto degli stessi sull’ambiente.