Promozione SMM promettente nel 2021

L’anno 2020 ha fissato per gli esperti di marketing sui social media un obiettivo ben preciso: rispondere rapidamente e adattarsi al mutare delle tendenze. La pandemia ha aumentato in maniera esponenziale l’importanza dei marchi online creando una tendenza verso i contenuti generati dagli utenti.

Perché è importante il SMM?

Il pubblico dei social media sta crescendo senza sosta. Solo quest’anno, il numero di utenti è aumentato del 12,3%. I social media sono utilizzati da oltre il 50% della popolazione mondiale, ovvero oltre 4 miliardi di potenziali clienti!

Dati questi numeri, i brand non possono semplicemente permettersi di ignorare i social media. Per come stanno le cose nel 2021, è meglio non avere un sito web che non essere presenti nelle piattaforme di social media. I vantaggi dei siti di social media sono evidenti:

  • contatto diretto col pubblico;
  • interazione istantanea;
  • costruire una comunità attiva.

Ma questo si può ottenere solo con una strategia ben fatta, con contenuti di alta qualità e con tendenze SMM reali.

Generazioni Zeta e Alpha 

Al giorno d’oggi, le tendenze dei social media sono create da due generazioni:

Generazione Z: persone nate dal 2000 al 2010;
Generazione Alpha: persone nate dall’anno 2010.

Sono quelli che stanno soppiantando con sicurezza i millennial, che attualmente sono considerati il pubblico chiave dei consumatori online. Molto presto gli “zeta” e gli “alpha” avranno capacità di spesa, quindi attirare l’attenzione di questo pubblico è un compito prioritario per i brand. Comunica coi giovani su argomenti di loro interesse e spiega le opinioni del marchio su questioni chiave: uguaglianza, sviluppo personale, politica, pandemia, o finanza. Le vendite saranno una naturale conseguenza del crescente interesse.

Nessun contenuto fake 

La diffusione delle fake news nel 2020 è stata enorme. La parte del leone l’ha fatta il Covid-19. Ma oltre alla pandemia, c’è stata una quantità indicibile di post con informazioni non confermate.

Il pubblico è stanco di fake. Nel 2021, dovresti riservare particolare attenzione alla reputazione: verifica con più attenzione l’origine delle informazioni e non fare affidamento su contenuti dannosi in nome del “clamore”.

Genuinità

Dopo l’hype, ripulisci i tuoi contenuti dai “fronzoli”. L’inganno, l’ostentazione, le posture forzate e i falsi sorrisi appartengono al passato. Oggi, le persone e le imprese possono mostrarsi come sono.

Ma questo non dovrebbe essere fatto a scapito della qualità del contenuto. L’apertura, la sincerità e la naturalezza dovrebbero essere accompagnate da professionalità e da un impegno complessivo sui post.

Utilizza servizi appositi per progettare correttamente il tuo account. Un ottimo esempio è POSTOPLAN, una piattaforma automatizzata di creazione e promozione di contenuti. Col suo ausilio, tutti possono costruire una strategia di promozione SMM di qualità. Post regolari verranno visualizzati automaticamente nel tuo account all’orario pianificato. Un numero crescente di persone vedrà i tuoi contenuti, che produrranno fino al 40% di aumento del numero di clienti senza costi pubblicitari. Di conseguenza, risparmierai fino al 90% sul social media marketing.

Nostalgia

A seguito della pandemia, la società manca di emozioni positive. I ricordi felici aiutano a riempire i contenuti di positività. Il trend mediatico relativo ai flashback e alla nostalgia sarà importante non solo per i contenuti informativi, ma anche per i contenuti pubblicitari.

Adattarsi al Coronavirus

Anche dopo le campagne vaccinali di massa e il calo dell’incidenza, l’interesse per gli argomenti messi in risalto dalla pandemia non diminuirà. Pertanto, sentiti libero di utilizzare riferimenti all’assistenza sanitaria, alla collettività, alla motivazione, alla promozione della distanza sociale, allo shopping online, ecc. nei contenuti del tuo brand.

Altre tendenze del SMM per il 2021 comprendono:

  • creazione di contenuti “gamificati”, cioè interattivi, di intrattenimento, di interazione online;
  • passaggio dalle emoticon ai meme;
  • coinvolgimento di microblogger con un pubblico più unitario che offrono un minor costo di collaborazione.